venerdì 16 giugno 2017

Recensione "Noi siamo tutto", Nicola Yoon


Autore: Nicola Yoon

Titolo:
Noi siamo tutto

Genere:
Young Adult Contemporaneo

Editore:
Sperling & Kupfer

Prezzo eBook:
9,99

Prezzo cartaceo:
17,90

Link d'acquisto: http://amzn.to/2t7izpZ






Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. Per questo non esce di casa, non l'ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d'aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. Le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede... lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. I loro sguardi si incrociano per un secondo. E anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. E per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto. Tutto.

Ho letto molti più libri di voi. Per quanti possiate averni letti, io ne ho letti di più. Credetemi. Ne ho avuto tutto il tempo.

Buongiorno a tutti lettori e ben tornati nel blog con una nuova recensione :D Oggi vi parlerò di "Noi siamo tutto", romanzo d'esordio di Nicola Yoon finalmente arrivato in Italia!

Ammetto che lo aspettavo molto impazientemente, mi aveva catturato già la versione americana e non vedevo l'ora che facessero la traduzione. Un po' mi dispiace che la prima edizione di questo libro sia con la copertina del film, ma d'altro canto sono davvero felicissima che esca anche il film e adoro la copertina!

Sin dall'inizio del romanzo si capisce tutto il mondo di Madeline, dove inizia e dove finisce, cosa fa per tutto il giorno, tutte le sue amicizie...

Ha 18 anni, non è mai uscita di casa perché la sua malattia, la SCID, non le permette di farlo. In pratica Madeline è allergica al mondo. (E beata lei aggiungerei, perché io non posso restarmene chiusa a casa tutto il tempo, ah? XD)

Comunque, Madeline non vuole nient'altro nella vita, è felice di quello che ha ed è convinta che non le può mancare quello che non ha mai avuto. Fino ad  Olly.


Olly, insieme alla sua famiglia, si trasferisce nella casa a fianco quella di Madeline. La prima volta che lo vede Olly è vestito di nero da capo a piedi. Cerca disperatamente di non innamorarsi di lui, ci prova, perché sa che se lo facesse sarebbe un disastro.

Il desiderio mi terrorizza. E' come un'erbaccia che si diffonde lentamente, tanto che nemmeno te ne accorgi, e in men che non si dica corrode ogni tua superficie e ti oscura le finestre.
 Da quando conosce Olly a Madeline non basta più la sua vita, si sente sola, come sotto una boccia di vetro, lontana da tutto e tutti, lontana dalla vita vera.

Così decide di uscire, di passare qualche giorno fuori, di andare a vedere l'humuhumunukuakuapu'a, pesce simbolo dello stato delle Hawaii. Insomma, decide di passare del tempo da sola, fuori, a vivere. Insieme ad Olly.
Il finale non mi ha colta molto di sorpresa, un po' lo speravo, anche se non credevo che sarebbe realmente finito così. Lo speravo con tutta me stessa e quando ho letto quelle parole magiche ho iniziato a piangere come una bambina. Ero felice, triste, disperata, tutto insieme. Un finale perfetto per una storia perfetta.

<<L'amore non mi ucciderà>>, protesto, ripetendo a pappagallo le parole di Carla.
<<Non è vero>>, ribatte lei. <<Chi ti ha detto una cosa del genere?>>


Questa è una genere di storia che va' letta, capita, apprezzata. Bisogna immedesimarsi nella protagonista al 100%...non come ho fatto io che l'ho inviata per il suo non poter uscire di casa, davvero. Cioè davvero io lo vorrei, ma v'immaginate una vita senza persone intorno? Wow, fantastico. Il sogno di una vita. Ma adesso basta.

Davvero, dovete provare ad essere Madeline per tutto il libro, capire i suoi pensieri e i suoi gesti. Chi sano di mente uscirebbe di casa sapendo che può morire? Eppure è tutto lì, ad un passo da te.


La mia valutazione


Un libro che amerete sicuramente, che vi sconvolgerà, vi farà cambiare la visione della vita e ve ne farà innamorare.

La Sperling & Kupfer è stata, inoltre, bravissima con l'edizione. Bellissima la copertina, bellissimo il nome, tanto simile all'originale. Bellissima l'edizione, i disegni fatti dal marito della scrittrice. Insomma, il libro perfetto sotto ogni punto di vista.

Spero realmente che voi lo compriate, non ve ne pentirete. Non è la solita storia d'amore, è di più. E' molto di più.

A presto, Bea :)

Nessun commento:

Posta un commento